Ottobre. Usa la zucca!

Ottobre. Usa la zucca

Con la consulenza della d.ssa Giovanna Mezzina**, Biologo Nutrizionista, Viterbo

 

Colorata, allegra, ipocalorica e depurativa, la zucca è molto ricca di principi attivi antiossidanti. Più il colore è intenso e più sono concentrati.
I suoi caroteni migliorano la funzionalità di cuore, vasi e vie respiratorie e offre una prevenzione aspecifica di tumori e diabete di tipo 2. Il suo scarso contenuto calorico e la ricchezza di fibre la annoverano tra gli alimenti amici della linea. E gli italiani lo sanno.

 
Composizione della zucca (100 g di parte edibile)
Acqua: 94,6% ● Proteine: 1,1 g ● Carboidrati 3,5 g ● Grassi 0,1 g ● Fibre 0,5 g
Vitamine: A (600 mcg), C, B1, B2, niacina, acido folico, acido pantotenico — ferro, calcio, fosforo, magnesio, potassio
Kcal: 18

La zucca, buona anche per ciò che non contiene

La zucca (Cucurbita pepo) è uno degli alimenti con meno grassi, calorie e sodio, tutti nemici di cuore e vasi.
La zucca – come gli altri alimenti di colore arancione – è ricchissima di provitamina A (ben 600 mcg cioè il corrispettivo del fabbisogno giornaliero di una donna) ma contiene anche altre vitamine e diversi sali minerali tra cui calcio (4 volte una banana), fosforo, potassio (uguale a una banana ma con minori calorie), magnesio e ferro. Il contenuto di fibra solubile garantisce un effetto saziante sull’appetito e un’azione rinfrescante, lassativa e protettiva dell’intestino.
La zucca è anche uno degli alimenti con meno grassi, calorie e sodio, tutti nemici di cuore e vasi.

I caroteni della zucca (alfacarotene, betacarotene e luteina) svolgono un’importante attività antiossidante, bloccando i famigerati radicali liberi prima che possano aggredire e danneggiare il patrimonio genetico delle cellule: in questo modo contrastano lo sviluppo di cellule cancerose e aiutano a rallentare l’invecchiamento della pelle e dei tessuti dell’intero organismo.

La zucca contiene anche altre sostanze con potente attività antiossidante (per esempio: trigonellinaacido nicotinico e altre): studi in modelli sperimentali in vitro in vivo hanno dimostrato che questi componenti favoriscono una riduzione dello stress ossidativo, dei livelli nel sangue di trigliceridi e del colesterolo cattivo (Col-LDL), aiutano a migliorare la tolleranza al glucosio e a contrastare un innalzamento dell’emoglobina glicata (HbA1c), parametro che esprime l’andamento medio della glicemia (glucosio nel sangue) negli ultimi 3-4 mesi.

È stato anche documentato che una dieta ricca di alfacaroteni migliora la funzionalità di bronchi e polmoni.

La zucca è un ottimo ricostituente per i bambini, a cui in genere piace il suo sapore dolce e il suo aspetto colorato.

 

In cucina

 zucca
  • La Marina di Chioggia è la regina della cucina. Ha la scorza grigio-verde, la polpa arancione acceso e il sapore particolarmente dolce.
  • È la zucca dei ripieni per tortelli, creme, gnocchi, risotti e dolci.
 zucca-3
  • Le altre zucche e zucchette, più piccole od oblunghe, sono più o meno dolci in base alla varietà e vengono utilizzate nei minestroni, con le altre verdure.
 zucca-4
  • Della zucca si usano anche i semi secchi, nelle insalate o da sgranocchiare. Sono fonte di minerali e di grassi salutari.
  • I semi più antichi di cui abbiamo traccia risalgono a 6.000-7.000 anni fa in Messico.
 zucca-5
  • Che dire dei buonissimi fiori di zucca, in pastella e fritti o come gustosi ingredienti di frittate, risotti, involtini, insalate e mille altre ricette di fantasia.

 

Scelta e conservazione

  • La zucca marcisce facilmente quindi va scelta bella soda e con la buccia opaca e dura in tutte le sue parti.
  • Con la scorza e intera si può conservare in luogo fresco e asciutto (10-15° sono l’ideale) per 1-6 mesi in base alla varietà. Non ama la luce.
  • Una volta tagliata si conserva in frigorifero cruda per 3-5 giorni.

 
Preparazione e uso

1. AL FORNO. Si taglia la zucca a metà o in più parti e si cuoce finché non prende un colore giallo scuro (180 °C x 45 min-1 ora, la lama di un coltello deve entrare senza fatica). Si può mangiare con miele e cannella o con la frutta o utilizzare per dessert e dolci. Adatta anche per la merenda dei bambini.
Il consiglio in più: forarla prima di cuocerla, per fare uscire il vapore.
Il consiglio in più: mischiata con il miele è anche un’ottima maschera emolliente.

2. COTTA. Si usa in minestre/minestroni dove dà anche un tocco di colore.

3. PUREA. Si lessa, si schiaccia e si mescola con latte o latte di soia. Può essere dolcificata con miele.

4. AGRODOLCE. Si lascia la polpa tagliata a fettine molto sottili a marinare per una notte in zucchero e aceto, si sgocciola molto bene e si conserva sott’olio extravergine di oliva.
Il consiglio in più: aspettare almeno una settimana prima di assaggiarla.

5. GRIGLIA. Buona, sana e decorativa, magari tagliata con le formine per i biscotti.
 

Curiosità

  • La zucca è stata importata dal Centro America insieme alla patata e al pomodoro.
  • Gli italiani sono grandi mangiatori di zucca. In Italia si consuma circa la metà delle zucche prodotte in Europa.
  • Oggi i maggiori produttori sono: Argentina, Cina, Egitto, Giappone, Italia, Romania, Turchia.

 

Varia la tua dieta con altri alimenti di stagione

VERDURA •— barbabietole •— bietole •— carciofi —• cardi— • carote •— catalogna • cavoli • —cicoria •— finocchi •— indivia •— patate •— porri •— rape •— scorzonera —• sedano rapa •— spinaci •— verze

FRUTTA — clementine —• corbezzoli •— kiwi —• limoni •— mandarini •— mele •— mele cotogne —• noci • —nocciole —• uva —• pere —

 

 

References

ARTICOLI

– Ling Chen, Gangliang Huang, et al – Antioxidant activities of phosphorylated pumpkin polysaccharideInt J Biol Macromol 2019 Mar 15;125:256-261

– Chen L, Huang G, et al – Extraction, characterization and antioxidant activities of pumpkin polysaccharideInt J Biol Macromol 2018 Oct 15;118(Pt A):770-774

– Atefe Ghahremanloo, Reza Hajipour, et al – The beneficial effects of pumpkin extract on atherogenic lipid, insulin resistance and oxidative stress status in high-fat diet-induced obese ratsJ Complement Integr Med 2017 Oct 24;15(2):/j/jcim.2018.15.issue-2/jcim-2017-0051/jcim-2017-0051.xml. doi: 10.1515/jcim-2017-0051

– Medjakovic S, Hobiger S, Ardjomand-Woelkart K, et al – Pumpkin seed extract: Cell growth inhibition of hyperplastic and cancer cells, independent of steroid hormone receptorsFitoterapia 2016 Apr;110:150-6

– Agnieszka Nawirska-Olszańska 1, Agnieszka Kita, et al – Characteristics of antioxidant activity and composition of pumpkin seed oils in 12 cultivarsFood Chem 2013 Aug 15;139(1-4):155-61

– Yoshinari O, Sato H, Igarashi K, et al – Anti-diabetic effects of pumpkin and its components, trigonelline and nicotinic acid, on Goto-Kakizaki ratsBiosci Biotechnol Biochem 2009 May;73(5):1033-41

– Y-I Kwon, E Apostolidis, Y-C Kim, K Shetty – Health benefits of traditional corn, beans, and pumpkin: in vitro studies for hyperglycemia and hypertension managementJ Med Food 2007 Jun;10(2):266-75

– Caili F, Huan S, Quanhong L, et al – A review on pharmacological activities and utilization technologies of pumpkinPlant Foods Hum Nutr 2006 Jun;61(2):73-80

 

LIBRI

– Firenzuoli F – I colori della salute, Tecniche Nuove, 2012

– Murray M et al, Enciclopedia della nutrizione, Tecniche Nuove, 2009

– Roger JDP – Curarsi a tavola. Editoriali Safeliz, 2010

– Valnet J – Cura delle malattie con ortaggi, frutta e cereali, Giunti Ed, 2004

– Magni P, Carnazzi S – Le pere di Pinocchio, Apogeo Ed, 2006

– Bianchi M – I magnifici 20. Ponte alle Grazie Ed, 2011

 

 

* La d.ssa Giovanna Mezzina ha iniziato il suo percorso formativo con un tirocinio volontario presso il Reparto di Chirurgia Bariatrica dell’Ospedale Belcolle di Viterbo. Ha proseguito frequentando anche il Reparto di Nefrologia e il Centro Diabetologico della ASL di Viterbo. Ha svolto la professione di Biologo Nutrizionista, da settembre 2017 a settembre 2018, presso l’Ospedale “Campus Biomedico” di Roma, all’ interno del Reparto di Chirurgia Bariatrica.
Parte integrante della sua professione è l’aggiornamento costante che avviene tramite la partecipazione a corsi e convegni rivolti ai vari aspetti nutrizionali.
Svolge anche attività privata di Biologo Nutrizionista presso il Centro Polimedico “Viterbo Medica“, via Monte Cervino 115, Viterbo.

 

"Poter vivere una vita normale... non una vita a metà"

Filo diretto


Link utili

Unavitasumisura.it © 2011 - 2020 Tutti i diritti riservati
Con il contributo non condizionante di Johnson & Johnson Medical S.p.a.

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?