L’importanza di un team multidisciplinare per la cura dell’obesità

L’importanza di un team multidisciplinare per la cura dell’obesità

Con la consulenza della d.ssa Danila Capoccia**, Medico Specialista in Endocrinologia, Rome Obesity Center, Roma e Frosinone

 

L’obesità è una malattia cronica multifattoriale ovvero causata da un intreccio di fattori di diversa natura, alcuni modificabili (come lo stile di vita o gli aspetti psicologici) e altri non modificabili, come l’età e fattori genetici che possono predisporre a sviluppare l’accumulo di peso. Inoltre, l’obesità stessa rappresenta a sua volta un fattore di rischio per altre patologie che spesso si associano a complicare il quadro: tra queste l’ipertensione arteriosa, il diabete tipo 2, la steatosi epatica (fegato grasso), malattie cardiovascolari, respiratorie, articolari e altre.
L’obesità è quindi una condizione complessa anche da inquadrare e diagnosticare correttamente, per questo l’approccio alla sua cura deve avvalersi di un team di professionisti con competenze specifiche nel campo dell’obesità.

 

Ne parliamo con la d.ssa Danila Capoccia che ci parla del team multidisciplinare del Rome Obesity Center di Frosinone e di Roma.

 

 

Dr.ssa Capoccia, quali sono i requisiti di un team multidisciplinare per la cura dell’obesità?

Il team di professionisti deve innanzitutto avere una comprovata esperienza nel trattamento dell’obesità e di malattie metaboliche cioè in grado, grazie all’interazione e al confronto delle diverse competenze, di poter mettere in atto tutti i percorsi di diagnosi e terapia previsti dalle Linee Guida per la cura dell’obesità (terapia dietetico-comportamentale, farmacologica, chirurgica nei casi di obesità grave).
Il nostro ambulatorio è un ambulatorio multidisciplinare dove organizziamo periodicamente degli Open Day dove i pazienti hanno la possibilità di incontrare tutto il team e avere in tempi brevi un inquadramento generale sul miglior percorso da intraprendere in base alle proprie necessità.

 

Com’è costituito il team multidisciplinare del Rome Obesity Center (ROC)?

A Roma e a Frosinone, fanno parte stabile del team ROC un medico endocrinologo, un dietista-nutrizionista, uno psicologo-psicoterapeuta, un medico pneumologo e, ovviamente un medico chirurgo bariatrico. Ovviamente abbiamo poi la possibilità di chiedere consulenze ad altre figure professionali  con esperienza specifica nel campo dell’obesità qualora le singole condizioni del paziente lo richiedessero, per esempio: cardiologo, radiologo, ortopedico, andrologo/ginecologo,  chirurgo plastico per i pazienti che hanno già subito un intervento bariatrico e che vogliano affrontare un percorso di chirurgia plastica ricostruttiva per rimodellare il proprio corpo.

 

Che ruolo ha l’endocrinologo-obesiologo?

Il ruolo dello specialista endocrinologo nell’ambito del Rome Obesity Center è una figura fondamentale. L’endocrinologo può indagare – attraverso un’accurata visita e degli esami del sangue specifici se la condizione di obesità del paziente è stata indotta da malattie endocrine. Ha il compito di classificare l’obesità ed escludere le principali cause di obesità secondarie che – seppur rare – vanno identificate e trattate subito.

Partecipa a identificare gli obiettivi del calo di peso coinvolgendo il paziente nel suo cambio di stile di vita.  Decide se e quando iniziare un’eventuale terapia farmacologica specifica per l’eccesso di peso.

 

Il dietista-nutrizionista?

Questo professionista accompagna il paziente dall’inizio alla fine del suo percorso, sia chirurgico che solo psico-nutrizionale. Il dietista-nutrizionista ha l’importante compito di motivare il paziente a una ri-educazione alimentare finalizzata ad ottenere un adeguato calo ponderale e a ri-costruire delle corrette abitudini alimentari e di stile di vita.  Al nostro Centro afferiscono molti pazienti che andranno a fare un intervento di chirurgia bariatrica. Questi pazienti dovranno seguire una dieta ipocalorica, iniziando circa un mese prima della data prefissata per l’intervento.
Dopo l’intervento, il dietista consegnerà un programma di terapie dietetiche diverse (dieta liquida, semisolida, solida), con una tempistica che è molto importante rispettare. I pazienti saranno invitati a fare dei follow-up, prima mensili, poi trimestrali che sono molto importanti per valutare l’andamento del percorso di dimagrimento. I pazienti verranno poi seguiti negli anni, da tutto il team e sanno che possono sempre contare, in particolare nei momenti di difficoltà, su ognuno di noi.

 

A proposito di psicologo, quando entra in gioco?

Anche lo psicologo/psicoterapeuta entra in gioco da subito per un confronto multidisciplinare con i colleghi. Il paziente lo incontra sin dalla prima visita e continuerà a incontrarlo anche durante tutto il follow-up postoperatorio. In alcuni casi, è necessaria anche la figura dello psichiatra che ha una funzione sinergica e complementare a quella dello psicologo.

Lo psicologo deve essere esperto e aggiornato  nella somministrazione  specifici test psicometrici e comportamentali e deve saper interagire con il paziente attraverso dei colloqui motivazionali individuali al fine di aumentare l’aderenza del paziente ai cambiamenti del suo stile di vita. Deve sostenere il paziente dopo l’intervento, quando a un radicale cambiamento nell’aspetto fisico non sempre corrisponde un parallelo cambiamento psicologico. Soprattutto per chi si è sempre visto obeso, sin da piccolo, è difficile riconoscersi e il confronto con lo psicologo può aiutare ad acquisire nuovi strumenti indispensabili per elaborare la nuova immagine corporea. È indispensabile per poter mantenere nel tempo la perdita di peso ottenuta.

 

Chirurgo bariatrico: quando lo incontra il paziente?

In tutti i quattro Ambulatori del Rome Obesity Center: Roma, Pomezia, Frosinone e Grottaferrata, i pazienti incontrano subito anche il chirurgo bariatrico per valutare insieme tutte le possibilità, senza peraltro nessun obbligo da parte del paziente.

È importante per il paziente con obesità possa riflettere con calma su tutte le possibilità che gli si prospettano, tenendo conto che un intervento bariatrico non è né una passeggiata e né una bacchetta magica: è un percorso impegnativo che richiede determinazione, consapevolezza e un’adeguata preparazione. Non una scelta leggera.

Durante la prima visita, il chirurgo bariatrico illustra al paziente le tipologie di intervento chirurgico e quelle che sono più adeguate per il suo caso. Egli contribuisce con gli altri membri del team a porre indicazione alla terapia chirurgica e alla scelta del tipo di intervento nei casi idonei.

 

Nel vostro team è sempre presente uno Specialista Pneumologo, che in tempi di Covid-19 è una sicurezza in più!

Decisamente, il Medico Specialista in Pneumologia è importante per valutare in modo accurato le condizioni respiratorie del paziente con obesità che già di per sé, per l’eccesso di peso, è un paziente che respira male, che può avere episodi di apnee notturne e altre patologie respiratorieche vanno valutate con attenzione per l’eventuale idoneità all’intervento chirurgico.
La persona con obesità ha una situazione di infiammazione cronica, che rappresenta un fattore di rischio per infezioni batteriche e virali, soprattutto per quelle che colpiscono l’organo polmone ma non solo. L’infiammazione è generalizzata, cioè estesa a tutto il corpo e riduce il lavoro delle difese immunitarie. Ridurre l’efficacia del sistema immunitario – fatto non visibile con semplici analisi del sangue – può comportare un aumentato rischio di infezioni respiratorie, anche da Coronavirus.

 

E se ci fosse bisogno di un altro specialista?

Nessun problema, tutti i quattro ambulatori del Rome Obesity Center: Roma, Pomezia, Frosinone e Grottaferrata sono in strutture ospedaliere o multiambulatoriali con possibilità di chiedere altre consulenze  specifiche, sulla base delle singole necessità. Si tratta di specialisti di alto livello con specifiche competenze anche nel caso di pazienti con obesità di grado estremo.

 

** La Dott.ssa Danila Capoccia è Medico-Chirurgo Specialista in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo ed ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Medicina Molecolare presso Università “La Sapienza” di Roma. Si occupa da oltre 10 anni delle patologie metaboliche, in particolare dell’obesità e delle patologie ad essa associate. Ha svolto attività di ricerca clinica, presso l’Università di Roma “La Sapienza”, con conferimento di Assegni di Ricerca su: obesità, insulino-resistenza e modificazioni fisiopatologiche indotte dalla chirurgia bariatrica, come testimoniato dagli oltre 40 studi scientifici pubblicati su riviste nazionali e internazionali.
La Dott.ssa Capoccia ha esperienza nell’ambito della gestione clinica di pazienti affetti da sovrappeso, obesità, diabete, sindrome metabolica, patologie endocrinologiche, preparazione dei pazienti ad interventi di chirurgia bariatrica e metabolica e follow up post intervento.
È Membro della Sezione Giovani della Società Italiana Obesità (SIO) e socio della Società Italiana di Diabetologia (SID) e ha partecipato come relatore a numerosi congressi nazionali e internazionali sul tema dell’obesità e del diabete. Dal 2013 è medico Endocrinologo del Rome Obesity Center della sede di Roma e dal 2018 della sede di Frosinone.

"Poter vivere una vita normale... non una vita a metà"

Filo diretto


Link utili

Unavitasumisura.it © 2011 - 2020 Tutti i diritti riservati
Con il contributo non condizionante di Johnson & Johnson Medical S.p.a.

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?