Gusti, odori, nausee e masticazione lenta

Intervento della dr.ssa Giovanna Mezzina, Dietista, Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, Roma

 

I gusti personali possono cambiare una volta fatto un intervento bariatrico? Ce l’ha confermato in questa intervista la d.ssa Dott.ssa Giovanna Mezzina, Biologo Nutrizionista del team bariatrico del Campus Biomedico Universitario di Roma, diretto dal prof. Vincenzo Bruni. Nell’intervista la d.ssa Mezzina ci parla anche di quanto sia importante reimparare a masticare con lentezza e di molto altro.

Una delle domande che più mi vengono poste in fase pre-operatoria di un intervento bariatrico è se i gusti cambiano una volta fatta l’operazione di chirurgia bariatrica e come. La risposta è affermativa perché oltre ad avere un nuovo assetto anatomico abbiamo anche un nuovo assetto ormonale. Questo provoca un cambiamento per quanto riguarda i gusti ma tanti pazienti descrivono anche cambiamenti per quanto riguarda gli odori che vengono percepiti diversamente, in genere più intensi, nel periodo post-operatorio.”

“Quindi il paziente che ha subito un intervento di chirurgia bariatrica, solitamente nei controlli che vengono fatti durante i follow up (mi raccomando, di non saltarne neppure uno, perché sono molto importanti per la buona riuscita dell’intero percorso di dimagrimento!) ci comunica che ciò che piaceva prima magari non piace più e trova invitanti e sfiziosi alimenti che prima disdegnava. E ciò vale anche per gli odori intorno a sé, e anche per il piacere/fastidio ad essi collegato.”

 

GUARDA IL VIDEO “GUSTI, ODORI, NAUSEE E MASTICAZIONE LENTA”
Risponde la d.ssa Giovanna Mezzina, Dietista, Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, Roma

 

Può comparire nausea dopo un intervento bariatrico? Perché?

“Una delle conseguenze che è normale che ci sia una volta fatta questa tipologia di interventi è la possibile presenza di nausea, di cui il paziente deve essere messo a conoscenza già in fase di preparazione pre-operatoria. Tanti pazienti, una volta fatto l’intervento tornano a casa e ci ricontattano proprio per questo motivo. Perché? Perché hanno fastidio nel momento in cui ricominciano ad alimentarsi e possono pensare che qualcosa non stia andando per il verso giusto. Ovviamente, quello che facciamo fare noi qui al Centro di chirurgia bariatrica del Campus Biomedico (così come negli altri Centri di Eccellenza) è uno svezzamento che prevede una fase non consona a una persona in età adulta: è evidente che non siamo abituati a mangiare come un paziente che sta facendo lo svezzamento di un intervento di chirurgia bariatrica ma bisogna mettere in conto che avendo fatto questa tipologia di intervento, la piccola tasca gastrica residua non deve essere – per nessun motivo – sensibilizzata così come l’intestino e quindi può succedere che ci si alimenti con cibi che possono provocare momentanei fastidi come la nausea. Occorre avere un po’ di pazienza e attenersi scrupolosamente alle indicazioni ricevute, senza fare di testa propria.”

 

È molto importante imparare a masticare lentamente

“Un altro consiglio da seguire è quello di imparare sin da subito a masticare e a mangiare molto più lentamente di quanto non si facesse prima dell’intervento. Anzi è bene cominciare ad esercitarsi già in fase di preparazione all’intervento.
Purtroppo, molti pazienti ci dicono che soffrono di dolori retrosternali nel post-operatorio … “è come se il cibo si fosse fermato nella bocca dello stomaco” ci dicono spesso. La masticazione lenta aiuta a ridurre questi dolori. Per questo raccomandiamo sempre ai nostri pazienti, nel momento della dimissione, di mettersi a tavola con la propria famiglia (mangiare insieme fa bene) e quindi di ricominciare da subito ad avere delle sane abitudini alimentari, senza sentirsi isolati ma di non avere fretta. Occorre riappropriarsi dei propri tempi e imparare a volersi più bene, ascoltando le esigenze del proprio corpo.”

 

 

 

"Poter vivere una vita normale... non una vita a metà"

Filo diretto


Link utili

Unavitasumisura.it © 2011 - 2020 Tutti i diritti riservati
Con il contributo non condizionante di Johnson & Johnson Medical S.p.a.

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?