Dopo l’ennesima dieta fallita, ho deciso di farmi aiutare

Dopo l’ennesima dieta fallita, ho deciso di farmi aiutare

La decisione di fare un intervento di chirurgia bariatrica è arrivata dopo l’ennesima sconfitta: una dieta estenuante che è riuscita a farmi perdere in 9 mesi solo 8 chili e poi più nulla. Ho continuato altri tre mesi ad impegnarmi ma niente, l’ago della bilancia era inchiodato e il mio umore sempre più nero. Quegli ultimi tre mesi sono stati cosi faticosi e umilianti da portarmi a fare delle considerazioni importanti. Ho capito che il mio non era un problema che potevo gestire da sola con una semplice dieta ma un problema da affrontare su più fronti e con l’aiuto di specialisti che potessero monitorarmi e aiutarmi in modo professionale ed adeguato.

 

Feci un patto con me stessa

Da quel momento avrei impiegato tutte le mie forze per aiutarmi a trovare un modo per raggiungere l’obiettivo di dimagrire e di stare meglio una volta per tutte! In quel momento non avevo idea di dove questa decisione mi avrebbe portato. Non sapevo dove andare a trovare questo team di medici capaci di aiutarmi e non avevo idea di come avrebbero potuto aiutarmi.

La sorte  ha voluto che, in modo del tutto casuale attraverso i social, venissi in contatto con “Una vita su misura” e, grazie a una persona speciale di nome Daniela (tralascio il cognome per sua riservatezza), in un attimo ho avuto tutte le informazioni di  cui avevo tanto bisogno. In realtà Daniela non mi ha fornito solo informazioni ma anche un calore e un accudimento  tali da farla diventare immediatamente una persona a me ormai carissima! E’ la prima a cui confido ogni mio progresso in questo mio percorso!!!

E’ proprio vero, nella vita ci sono passaggi particolarmente fortunati e questo è stato uno di quelli perché non solo ho avuto la possibilità di capire da quale parte iniziare il mio percorso ma ho anche avuto il dono di conoscere una persona speciale che si è aggiunta alla mia lista di affetti.

 

Inizia il mio percorso verso la rinascita

Dopo avere incontrato il team che mi avrebbe seguito, mi venne suggerito di fare un intervento di sleeve gastrectomy. Allora non avevo idea di cosa significasse ma mi venne spiegato nei minimi dettagli e, anche se con un po’ di paura ma supportata dal mio compagno, decisi che quella sarebbe stata la strada che avrei intrapreso.

Il mio intervento venne fissato per il 26 febbraio 2020 e non posso dire che sia stata una passeggiata. I primi giorni i dolori sono stati fortissimi, ho avuto qualche complicazione con dei punti di sutura che non volevano guarire, inoltre in quei giorni non si poteva andare a fare visite di controllo e medicazioni per via della pandemia…insomma un inizio rocambolesco ma, ogni settimana salivo sulla bilancia e mi tornava il sorriso!

Lento ma inarrestabile, osservavo questo calo di peso tanto agognato!!
Sono calata 15 chili in due mesi.

Ho rimesso pantaloni che non mettevo da anni e, come per magia,  mi vanno larghi!!!  Che emozione!!! Solo chi ci passa può capire!

 

E’ stata dura, altroché se è stata dura, ma ne è valsa la pena!

Non è una scorciatoia come pensa qualcuno, è una scelta molto seria, che va ponderata con lucidità perché impegnativa ma è anche una scelta risolutiva!

Per me la strada è ancora lunga, perché i chili da perdere sono tanti, ma so che ce la farò perché sto bene e mi sento forte come non mai. Più dimagrisco, più recupero energie e voglia di fare, seguendo con scrupolo le indicazioni.

 

Un passo al giorno, conquista dopo conquista arriverò alla meta così come avevo promesso a me stessa e così come merito.

Lavinia di Roma

 

 

LEGGI ANCHE

Tutto ciò che vediamo è una prospettiva, non la verità! »

"Poter vivere una vita normale... non una vita a metà"

Filo diretto


Link utili

Unavitasumisura.it © 2011 - 2020 Tutti i diritti riservati
Con il contributo non condizionante di Johnson & Johnson Medical S.p.a.

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?